Chi siamo

Seguendo le orme delle nobili lotte portate avanti da Giuseppe Di Vittorio e da autorevoli braccianti della storia delle Leghe Bracciantili, la Lega Braccianti ETS è un’associazione socio-lavorativa nata dal desiderio di autodeterminazione dei braccianti al fine di migliorare le proprie condizioni di vita (come esseri umani) e di lavoro (come lavoratori).
Per questa ragione, la Lega Braccianti è composta da donne e da uomini che non vogliono più delegare a terzi la propria lotta per la dignità della persona umana e per il miglioramento delle condizioni socio-lavorative lungo la filiera del cibo.
Questo impellente desiderio di protagonismo e di autodeterminazione è stato accompagnato dalla necessità di implementare una struttura organizzata, al fine di poter coinvolgere l’insieme delle lavoratrici e dei lavoratori della lunga filiera del cibo (dai semi fino alla tavola).

Come nasce il desiderio di autodeterminazione?

Durante le ore più buie della pestilenza silente del COVID-19, abbiamo ulteriormente preso pienamente coscienza che il nostro sudore quotidiano è uno dei principali ingredienti della dieta giornaliera dell’Italia, dell’Europa e del mondo.

Inoltre, mentre il mondo era in lockdown, noi lavoratrici e lavoratori braccianti abbiamo continuato ad alzarci ogni mattina all’alba per andare a spaccarci la schiena tutto il giorno nei campi e nelle serre, senza essere tutelati da nessuno e patendo la fame l’immiserimento. Per garantire – pur guadagnando una miseria – il cibo alle persone chiuse in casa, abbiamo continuato a lavorare con orari estenuanti durante il giorno per puoi tornare al tramonto a dormire nei tuguri, nelle baracche, nei casolari fatiscenti e in case a rischio sfratto.

Da questa mancanza di tutela è nata la nostra irreversibile determinazione di prendere il nostro destino in mano avviando un percorso che potrà anche servire all’emancipazione delle lavoratrici e dei lavoratori delle altre articolazioni della filiera del cibo (come ad esempio rider, cassiere/cassieri, facchini, autotrasportatori, cameriere/camerieri, ecc…) con i quali condividiamo lo stesso destino e desiderio.

Menu